Salute, lingua, clima...

GUIDA INFORMATIVA

Visto d’ingresso:

Il visto d’ingresso turistico viene rilasciato all’arrivo all’aeroporto internazionale di Antananarivo o Fascene – Nosy Be.

La tariffa per soggiorno inferiore a 30 giorni é di Ariary 115.000 (circa 35 Euro al cambio attuale, variabile in base a cambio giornaliero) – da pagare in contanti all’arrivo in aeroporto, in EURO o in ARIARY.

Per entrare nel Paese è necessario avere un passaporto valido per almeno 6 mesi oltre la data del viaggio.

Fuso orario

Madagascar è GMT +3 : + 2 ore rispetto all’Italia (solo +1 ora durante l’ora legale estiva italiana).

Lingua:

La lingua ufficiale è il malgascio. Essendo ex colonia della Francia, il francese è la seconda lingua del paese, la maggior parte della popolazione lo parla correttamente. L’inglese non è molto diffuso, ma tra i giovani comincia a svilupparsi.

Valuta:

La moneta locale è l’Ariary (1 Euro = 3.800 Ariary circa, variabile).
E’ possibile effettuare il cambio della valuta al momento dell’arrivo in aeroporto, presso le banche e negli gli uffici di cambio nelle principali città .

Si consiglia di procurarsi per il viaggio la valuta Euro, con cambio e diffusione più favorevole rispetto al dollaro.

I pezzi di taglio uguale o superiore a 50 € godono generalmente di un cambio più vantaggioso

Il pagamento Tramite la Carta Visa o Master card non sarà possibile ovunque ma solo in alcuni hotel e generalmente viene applicata una fee del 3% o 4% è possibile prelevare nelle Banche che si trovano nelle cittadine più grosse.

Elettricità:

Sono frequenti le interruzioni di corrente elettrica generali.

Telecomuncazioni:

Per chiamare dall’Italia al Madagascar comporre il codice +261 seguito da: 020 per i numeri fissi o numero senza lo 0 iniziale per i telefoni cellulari.
Per chiamare dal Madagascar all’Italia comporre il codice +39 seguito dal numero telefonico italiano.
L’accesso ad Internet è diffuso nei migliori Hotel del Paese, la connessione potrebbe risultare in alcuni casi molto lenta.

Fauna e flora:

La fauna del Madagascar ha avuto una storia evolutiva unica, che la rende diversa da quella dell’Africa continentale e delle altre isole dell’Oceano Indiano. E caratterizzata da un alto grado di endemismo. Tra le specie animali spiccano almeno un centinaio di specie di lemuri, oltre 260 specie di rane, numerose specie di camaleonti, tartarughe, uccelli e farfalle. Sull’isola si trova un unico grande predatore, il fossa, un carnivoro che secondo gli studiosi può definirsi un fossile vivente. Anche le acque intorno all’isola ospitano una grande varietà di vita; numerose sono, tra l’altro, le specie di squali e balene e anche il rarissimo dugongo.
Come la fauna, anche la flora del Madagascar è caratterizzata da un alto grado di endemismo e differisce in modo notevole da quella continentale africana, conseguenza dell’isolamento dell’isola, staccatasi dal supercontinente Gondwana circa 140 milioni di anni fa.
Si distinguono quattro differenti macro-aree geografico-climatiche, ognuna con la sua vegetazione caratteristica.
• Foresta pluviale lungo la costa orientale
• Foresta decidua secca e prateria negli altipiani centrali
• Savana in gran parte delle pianure occidentali
• Foresta spinosa e deserto a sud-ovest
Si contano circa 170 specie di palme, 8 specie di baobab di cui 6 endemiche, 33 differenti specie di bambù, almeno un migliaio di orchidee di cui il 90 % endemiche. Per non parlare dei meravigliosi Pachypodyum e delle estese aree di mangrovie che purtroppo sono sempre più minacciate dall’uomo.

Clima:

L’anno si suddivide in due distinte stagioni: estate australe (periodo Novembre/Maggio) caratterizzata da un clima caldo e umido, e l’inverno australe (Giugno/Ottobre) con clima fresco e secco. Tuttavia le stagioni negli altopiani sono differenti da quelle della costa. Il sole splende per tutto l’anno nelle regioni costiere, salvo frequenti piogge nel periodo da Gennaio a Marzo; mentre negli altopiani è soleggiato durante l’estate ed il clima si verifica piuttosto freddo durante l’inverno. Quindi, non dimenticate di portare abiti leggeri durante il soggiorno nelle zone costiere e abiti pesanti per il soggiorno nella parte centrale dell’Isola o per le escursioni sugli altopiani.

Salute e Vaccinazioni:

Non sono richieste vaccinazioni obbligatorie per i viaggiatori.

La profilassi anti-malarica viene consigliata dalle strutture sanitarie internazionali, i nostri consulenti sono a disposizione per consigliare eventuali terapie naturali ed omeopatiche di prevenzione. Una iniezione di immunoglobuline contro l’epatite ed un eventuale antitifica sono tuttavia consigliate. Si consiglia inoltre di portare con voi i medicinali di base eventualmente necessari per il vostro soggiorno, rivolgersi al proprio medico di fiducia prima di intraprendere il viaggio per valutare le vaccinazioni.

Ospedali e cliniche private si trovano nelle principali città. I villaggi hanno solo i centri sanitari di base, soprattutto dediti alle cure tradizionali locali.

Monitorare l’igiene alimentare e bere solo acqua in bottiglia per evitare i vari problemi di intossicazione.

Acquisti:

Il mercato artigianale offre una vasta gamma di souvenir. Alcuni articoli (sculture in legno, pietre) necessitano di una speciale autorizzazione per l’esportazione, rilasciata dai negozi ove verrà effettuato l’acquisto. E’ vietata l’esportazione di conchiglie o specie vegetali o animali dal Madagascar.